Search

              Matteo Cerretti

              Partner // Responsabile del dipartimento di diritto assicurativo in Italia

              Lavoro come socio responsabile della practice insurance in Italia presso la sede di Milano.

              La mia area di attività principale è costituita dal diritto assicurativo, settore in cui ho maturato una notevole esperienza negli ultimi anni.


              La mia esperienza si esplica sia in ambito contenzioso che stragiudiziale (aspetti regulatory, pareristica su polizze D&O e varie tematiche assicurative, rapporti con IVASS, policy wording etc, consulenza a compagnie assicurative straniere che intendono operare in Italia etc.), assistendo numerosi Syndicates del mercato dei Lloyd’s ed importanti compagnie di assicurazione e riassicurazione sia nazionali che internazionali.

              In aggiunta alle procedure presso le autorità giudiziarie (Tribunali, Corti d'Appello e Corte di Cassazione), sono stato coinvolto in una serie di procedure arbitrali, sia nazionali che internazionali.

              Ho esperienza in materia societaria e contrattuale.

              Sono stato classificato come rising star nel settore assicurativo da Chambers & Partners 2018 e da Acritas nel 2017 con i seguenti commenti:

              • “Matteo Cerretti ha una esperienza crescente reputazione nel settore assicurativo per le sue competenze in ambito contenzioso e non contenzioso. Alcune fonti hanno apprezzato la sua disponibilità e la sua conoscenza del mercato. In particolare, un cliente ha affermato: “La sua profonda conoscenza del settore assicurativo e le tempistiche con cui fornisce riscontro alle nostre richiesta sono esemplari”. Un altro cliente ha affermato: “È sempre disponibile quando si verifica un’urgenza ed esamina tutte le questioni che gli sono affidate con ottima tempistiche di riscontro”;
              • “Matteo Cerretti è stato classificato come Star Lawyer soprattutto per l’efficacia dei suoi pareri legali. Ha una notevole competenza nel redigere documenti legali e nel condurre le udienze”.